Come organizzare il testo

Nel precedente paragrafo hai visto come generare idee utili per conoscere meglio l’argomento su cui dovrai scrivere. Ora vediamo come organizzare le informazioni che hai raccolto e iniziare a scrivere. Prima di buttarsi a capofitto nella scrittura, diamo uno sguardo alle modalità di organizzazione di un testo. Per quanto ogni scritto sia diverso da un altro, possiamo ritrovare sempre delle strutture organizzative stabili.

Le strutture organizzative sono sette.

Capire quale struttura è più utile prima di iniziare a scrivere rende il lavoro più semplice e la scrittura più efficace.

Sette modi per strutturare un testo:

  1. Importanza delle informazioni;
  2. Da semplice a complesso;
  3. Cronologia;
  4. Categorie;
  5. PAR: Problema-azione-risultato;
  6. Domande e Risposte;
  7. Organizzazione visiva.

1) Importanza delle informazioni

È una buona regola strutturare un testo partendo dalle informazioni più importanti. La domanda è: quali sono le informazioni più importanti? La risposta è più semplice di quanto si pensi: le informazioni più importanti sono quelle che interessano il destinatario e raggiungono gli obiettivi che ci siamo prefissi.

ESEMPIO DA UN SITO WEB SPECIALIZZATO IN APPALTI

Gli appalti pubblici: cosa cambia dopo i decreti “Spending review” e “Crescita”? Una panoramica completa e dettagliata.

Con una scelta corretta, il sito non ha iniziato l’articolo parlando in generale degli appalti pubblici, cosa sono, come nascono o si evolvono. Ha detto subito cosa cambia con i nuovi decreti, dando per scontato che il destinatario conosca già cosa sia e come funzionano gli appalti pubblici quindi è interessato a sapere cosa sta cambiando.

Passiamo in rassegna questi 7 modi di organizzare il testo.

Ricordati di noi!