Listing e cubing

Il listing

Il listing è un’evoluzione del freewriting diretto. Si tratta di fare associazioni a cascata, partendo da un tema centrale.

ESEMPIO

Dal nostro freewriting diretto sono emersi termini come assistenza, contatto con le persone, cortesia, gentilezza, sorriso, rapidità e così via. Ripartiamo da “Rapidità”: che cosa significa rapidità per un cliente? Ad esempio “meno tempo perso”, “risposta entro 24 ore”, e associamo i termini con i vari significati.

  1. ESERCIZIO
    Prendi un foglio bianco e scrivi in cima il termine RAPIDITA‘.
    Comincia a scrivere sotto, elencati, tutti i termini che si associano al termine guida.
    Scrivi una buona quantità di termini: almeno 10.
    Rileggi tutto. I termini che hai scritto ti fanno venire in mente altre associazioni utili?
    Ricomincia a scrivere partendo da una di queste associazioni.

Guarda le cose da 6 punti di vista: il cubing

Proseguiamo il nostro percorso verso tecniche più “razionali” per generare idee.

Una di queste è il cubing, molto efficace perché obbliga a esaminare l’argomento del testo da più punti di vista, obbligando di fatto a scrivere e vincere la pigrizia.

Come funziona il cubing

Si sceglie un tema su cui si è bloccati e si esamina da sei angolazioni diverse, proprio come se si scrivesse ogni punto di vista su una delle sei facce di un cubo.

I sei lati del cubo sono organizzati così:

Descrizione

Descrivi il tema secondo le sue caratteristiche fisiche: colori, larghezza, altezza, profondità. Ad esempio, se devi scrivere delle colline di Siena, potresti cominciare scrivendo il colore delle colline nelle varie stagioni, i cipressi, i campi di girasole, le ville, i paesini e tutto il resto. Se invece devi scrivere di un’azienda, puoi scrivere che ha 1.660 dipendenti che lavorano in una struttura di 2.500 mq di mattoni rossi e così via.

Comparazione

Sulla seconda faccia del cubo c’è scritto “comparazione”. Devi raffrontare il tuo soggetto con altri simili, e scrivere in che cosa è uguale o differente rispetto a questi. Le colline senesi assomigliano a quelle fiorentine, ma sono diverse da quelle marchigiane perché non hanno gli stessi colori. L’azienda ha un nome simile a quello della Fiat, però produce scrivanie per ufficio, e così via.

Associazione

A che cosa ti fa pensare il soggetto della tua scrittura? A quali elementi lo puoi associare? Le colline senesi ti fanno pensare alla tranquillità, al vino, alla vita sana, al buon cibo, al riposo? L’azienda ti dà l’idea di un luogo che produce ricchezza o alienazione? È un posto grigio o allegro?

Analisi

La quinta faccia del cubo riguarda l’analisi. Da che cosa è composto il tuo oggetto? In quali parti può essere scomposto? Se si tratta di un problema, si può dividere in problemi più piccoli? Il tema centrale può essere scomposto in sottotemi? Ad esempio, un’agenzia pubblicitaria comprende un reparto di grafica, un reparto di copywriting, un reparto di amministrazione e così via.

Applicazioni

Come può essere usato l’oggetto del tema? Descrivi gli usi che se ne possono fare.

Contro e a favore

L’ultima faccia del cubo ti chiede di esporre le tue opinioni personali sull’oggetto.

Le colline toscane sono il mio sogno; sono belle, ma dopo due giorni mi viene voglia di suicidarmi; io ci andrei a vivere subito; vorrei avere un agriturismo” e così via. “L’azienda dovrebbe chiudere subito perché inquina; speriamo che ne arrivino di nuove così si creano altri posti di lavoro”, e così via.

I vantaggi del cubing

In ragione del tema su cui devi scrivere, alcune facce del cubo possono essere più utili delle altre. In via generale, questa tecnica incoraggia a guardare i problemi da differenti punti di vista, e le informazioni che emergono dal cubing possono rappresentare una buona base per la scrittura. I risultati migliori si ottengono applicando il cubinga catena”.

Prendi gli elementi più interessanti che sono emersi e analizzali di nuovo secondo le sei facce del cubo. Emergeranno altre informazioni, questa volta sempre più dettagliate.

Ricordati di noi!