Verbi, avverbi e aggettivi

Avverbi e aggettivi sono strumenti molto potenti in fase di revisione, ma anche pericolosi. Il loro abuso può rendere il testo confuso e difficile da leggere. Invece di trasformare un verbo aggiungendo aggettivi o avverbi, è molto meglio selezionare un verbo più specifico che renda meglio l’idea dell’azione. Così aggiungi enfasi e impatto alla frase, eliminando le parole inutili.

ESEMPI

NO! L’obiettivo è stato perfettamente raggiunto.
SI! L’obiettivo è stato centrato.

NO! Il comitato ha preso seriamente in considerazione la soluzione proposta.
SI! Il comitato ha riflettuto sulla soluzione proposta.

NO! La contrattazione ha subito un brusco arresto quando la controparte ha rifiutato la nostra proposta.
SI! La contrattazione si è interrotta quando la controparte ha rifiutato la nostra proposta.

Aggettivi

Anche gli aggettivi possono ridurre la forza di una parola, aggiungendo dettagli inutili che possono distrarre il lettore.

ESEMPIO: Cartello in un albergo

Questo hotel è controllato da un sistema antincendio computerizzato”.

A che cosa serve specificare che il sistema antincendio è computerizzato? Per gli ospiti è molto più utile leggere un cartello che dica:

Questo hotel è controllato da un sistema antincendio attivo 24 ore su 24”.

Usa gli aggettivi soltanto quando sono necessari per offrire l’informazione corretta, ed evitali quando non servono a questo scopo. Quando usi gli aggettivi, assicurati che esprimano inequivocabilmente quello che vuoi dire.

ESEMPIO

NO! Anna era molto felice della promozione.
SI! Anna era elettrizzata dalla promozione.

Usa tabelle, foto e altri elementi grafici

In precedenza abbiamo visto che l’organizzazione visiva di un testo è uno dei modi per organizzare le informazioni. In questo caso vogliamo sottolineare il vantaggio di sostituire pezzi di testo usando grafici, foto e tabelle. Se in fase di revisione ti accorgi che hai usato molte parole per spiegare una foto o un grafico, verifica se non è più conveniente sostituire il testo con una foto o un grafico. Se lo fai, cerca di inserire delle didascalie chiare e descrittive e rendi chiaro il collegamento tra l’elemento grafico e il testo che resta.

Ricordati di noi!